Indice
Caratteristiche Tecniche
Motore
Accensione / Alimentazione
Corpo vettura
Impianto elettrico
Manutenzione
Consigli per gli acquisti
Note informative
Clubpedia
Tutte le pagine

ACCENSIONE

TIPO 110.000 - Accensione: a spinterogeno - Anticipo iniziale di calettamento 10° - Anticipo automatico del distributore 18° - Gioco tra i contatti del ruttore da 0,42 a 0,48 mm - Candele Marelli M14 12/225 - Misure delle candele: diametro 14 mm, passo 1,25 mm - Distanza tra gli elettrodi delle candele da 0,5 a 0,6 mm.

TIPO 110D.000 (120D.000) - Stesse caratteristiche della N tranne: Gioco tra i contatti del ruttore da 0,47 a 0,53 mm. Candele Magneti Marelli CW 225 N

TIPO 110F.000 (120F.000) - Stesse caratteristiche della D tranne: Candele: Magneti Marelli CW 6N, Champion L 86 o Bosch W 225 T1 - Distanza tra gli elettrodi delle candele da 0,6 a 0,7 mm.

TIPO 126A5.000 - Stesse caratteristiche della F tranne: Candele: Magneti Marelli CW 8NP, Champion L 81Y

 

Verificare la distanza dei contatti del ruttore allentando la vite C spostando la piastra porta contatto fisso. Alla misura di 0.50 mm corrisponde un angolo Dwell di 78°. Una volta registrate l'apertura delle puntine platinate, verificare anche l'anticipo iniziale di accensione che deve risultare di 10° prima del pms. Il segno riportato sulla puleggia comando cinghia dinamo/ventilatore deve trovarsi da 13 a 14 mm prima del riferimento riportato sul carter della distribuzione.

 

La regolazione potra' essere fatta ruotando in corpo del distributore, allentando la vite A. Per questa operazione e' consigliabile usare una pistola stroboscopica onde evitare errori dovuti ai vai giuochi quali quella della catena di distrubuzione, alberino del distributore ecc. Se si e' in possesso di una lampadina spia da 12 volt, collegare un polo al contatto B della bobina, l'altro a massa. Ruotare la puleggia in senso orario e posizionare i segni come in figura. In questa posizione le puntine devono iniziare ad aprirsi. Con l'accensione inserita, ruotare in senso orario il corpo del distributore fino a quando la lampadina si spenge. A questo punto ruotare lentamente in senso antiorario fino a quando la lampadina si riaccende. Durante tutta l'operazione tenere fermo l'alberino del distributore, quindi serrare la vite A. A questo punto l'anticipo iniziale di accensione risulta di 10°. [TOP]

ALIMENTAZIONE

L'alimentazione e' assicurata da un carburatore monocorpo invertito. Per la prima volta su una vettura di serie si trova un carburatore "soffiato". L'aria di alimentazione infatti venendo prelevata a valle della ventola di raffreddamento ha, anche se di poco, una pressione superiore a quella ambientale; conseguentemente ne traggono vantaggio il coefficiete di riempimento e il rendimento volumetrico.

Per la regolazione del regime minimo del motore si agisce sulle due viti (A e B) in fugura. A motore caldo svitare di circa due giri la vite dosatura miscela a regime minimo (B), o fino a quando il motore giri rotondo, compensando l'aumento di giri del motore svitando la vite (A) regolazione apertura della farfalla.

[TOP]