Indice
Le versioni
Luglio 1957 - Fiat Nuova 500
Novembre 1957 - Normale / Economica
Dicembre 1957 - America
1957 - Autobianchi Bianchina Trasformabile
Giugno 1958 - 500 Sport
Marzo 1959 - Tetto Apribile / Trasformabile
Le Fuoriserie
1960 - 500 Giardiniera
Ottobre 1960 - 500 D
Le Abarth
Le Giannini
Marzo 1965 - 500 F
Agosto 1968 - Fiat 500 L
Ottobre 1972 - 500 R
Le eredi
4 luglio 2007 - La 500 del Terzo Millennio
Tutte le pagine

Un po’ di Eleganza........ non guasta – Variazione sul tema

Bianchina Trasformabile

1957 – Autobianchi Bianchina Trasformabile

Parlando di Nuova 500 un cenno doveroso va fatto alla Bianchina.

Prima che venisse presentata la 500 in versione definitiva gia’ si parlava di una vettura con due diverse carrozzerie ed allestimenti di cui una con funiture piu’ eleganti. I modelli di pre-serie della nuova azienda di Desio (Milano) vengono presentati a meta’ 1957 ovviamente con il motore di 479 cc. da 13 cv e la medesima meccanica della cugina di casa FIAT, ma nel novembre del 1957 quando viene iniziata la produzione, la Bianchina Trasformabile prima serie A e’ gia’ dotata del propulsore da 15 cv.

Mantenedo l’impostazione meccanica della Nuova 500, L’AUTOBIANCHI riesce a realizzare dal pianale in possesso una vettura completamente rivisitata nella carrozzeria e negli interni, potremmo dire una fuoriserie costruita in casa. Sulla versione cabriolet, ma solo dalla 2 serie del 1961, la scocca viene rinforzata con l'introduzione di una traversa. Questa viene  ricoperta con una elegante guarnizione in gomma nera.

La carrozzeria e’ disponibile con verniciatura bicolore con aggiunta di abbondanti particolari cromati che incorniciano il parabrezza, i finestrini (discendenti), i fari. Mascherina,  coppe ruota, profilati sulle fiancate e maniglie in metallo lucidato.

Anche l’interno e‘ curato con la presenza di particolari cromati sulla plancia che continuano sulle portiere. I comandi sono gia’ quelli adottati dalla seconda generazione della 500, cioe’ devioluci e  lampeggiatori di direzione sul piantone dello sterzo. (curiosita’: le preserie avevano gia’ i comandi allo sterzo ma sistemati come le autovetture odierne cioe’ una levetta  a sinistra e un a destra).Plancia -Cruscotto - Comandi devioluciSbrinatore con ventilatore elettrico

 

Sulla plancia c’e’ il quandro strumentazione che incorpora anche l’indicazione del livello della benzina, il blocchetto della chiave (specifica) di accensione, l’interruttore luce quadro e tergicristallo (questo a tre posizioni) la spia degli indicatori di direzione.

Va notato che sotto la plancia c’e’ anche l’interruttore dello sbrinatore elettrico (ventilatore). L’aria tiepida veniva prelevata dall’ abitacolo e convogliata al parabrezza.

La Bianchina viene prodotta fino al 1969 in una gamma di versioni che comprende: Trasformabile (3  serie) - Special - Cabriolet (3 serie) - Berlina 4 posti e Special nelle versioni D/F, Panoramica nelle versioni D/F e Tetto Apribile.

Le versioni Special e Cabriolet adottano il motore di 499,5 cc da 21 CV della Fiat 500 Sport.

Nel 2012 la versione Berlina 4 posti ha compiuto 50 anni dalla sua commercializzazione.

[TOP]